Okay,diciamoci laverità: chial mondonon vorrebbedei genitoricome Lidiae Piero?Abitano inquel casalestupendo,circondatidallecampagnepiemontesi esoprattutto!da queimeravigliosigirasoli,sono attentie generosi…E lamamma faanche lecrostate!Quintali dicrostate!Intendiamoci,anche miamamma fale crostate,ma micatutti igiorni! Ognivolta cheapparivano inun episodio,mi venivauna vogliadi crostatatale chealla fine,unpomeriggio,me nesono fattadue…

Nonso voi,ma iomi sonosemprechiesta chisinascondessedietro ipersonaggi,se LauraForleo ePieroMortillarosomigliasseroa Lidiae Pieroanche soloun pochino.Inizia così la nostra avventura sbirciando attraverso i buchi delle serrature di quelle porte che sono gli amici che compongono il cast di G&T
IgenitoridiGiulio,nonostantelaquantitàlimitatadiscreen-time,sonotraipersonaggipiùapprezzatidiG&T.Cheideavisietefattiariguardo?Comeavetevissutoquestosuccesso?
LAURA:personalmentehointerpretatoquestopersonaggiocon piacere.Il “successo”mi hasorpresa esconcertata,decisamentenon èunasituazionenella qualemi trovoa mioagio…..
PIERO:Intanto,il successoè tuttodei ragazzi,e selo sonomeritato, perla bravuradimostrata eper limpegnoprofuso. Ilmio apportoperquantoappassionatoè statodavveroridotto. Sonocontentissimoperchéricordolentusiasmo,lameticolosità,linesauribileenergia:dalliniziodelle ripresei nostriprotagonisti,ma chedicoprotagonisti,i nostrieroi(Francesco,Matteo,Angela,Moritz,Anthony,Valeria ePaolo) hannoutilizzatoogni loroenergia,lavorando nonmeno di12 oreal giorno.Diciamolo: sisono fattiun mazzocosì!Ribadisco cheilsorprendentesuccesso diG&Tè ilmeritatopremio perquestiragazzifantastici,artisti bravie belli,che hannofatto tuttopraticamenteda soli.Sonoorgoglioso diloro.
ChisonoLidiaePierosecondoLauraePiero,equantoc’èdivoiinloro?
L:Lidia ePiero sonogenitorivicini alfiglio erispettosidelle suescelte. Perquanto miriguarda, losono stataanche nellavita, coni miei“veri”figli, benchécon loronon misia trovatanellacondizione didoverlitutelare dapregiudizi ediscriminazioni.Nel mioessere madre,e ingeneralenella vita,sono inoltremolto piùpazzerella.
PerquantoriguardaPiero, mipermetto didire chenon sisarebbe maifatto servirela crostata,ma avrebbepiuttostofatto ilcontrario,facendo luiparte diuna categoriainestinzione:ilgentiluomo.
P:Io, adifferenza diLaura (aproposito,grazie Lauraper avermidato delgentiluomo,hai undrinkpagato), nonsonogenitore,quindi possosoloimmaginarecosa possavoler direricoprirequesto ruolo.Lidia ePiero sonouna coppiafortunata,sensibile eintelligente.Fortunataperché èriuscita atirare suuno splendidofiglio. Lafelicità diGiulio èlunicacosa cheveramenteconta perloro dueIn realtà,per Pieroè moltoimportanteanche ilbuon ciboe ilbuon vino.La vecchiaialo hareso unpobrontolone,ma aLidia bastadargli damangiare pernon sentirloper unpezzo. APierolapioggia lobagna eil ventolo asciuga,e inquesto èidentico ame: anchenella realtàci vuoleparecchio perturbarmi,vero Laura?
FrancescoeMatteo,gliattorieiregisti.Comevisieterapportatialoroeloroavoiinquestodoppioruolo?
L:ConMatteo eFrancesco irapporti sonostati, comesempre,spontanei eamichevoli.
P:Intantotengo adire cheadororecitare conLaura, midiverto uncasino. Perfortuna,Francesco mitrova semprequalcosa dafare conlei neisuoispettacoli,perché Laura cordaa certimieistralunatidiscorsi efa delleespressioniincredibiliquando sichiede sesono serioo sestocazzeggiando.Francesco,ormai, mipare diconoscerlo dauna vita.La conoscenzacon Matteoè piùrecente, maè unapersona concui èfaciletrovarsi aproprio agio.Comunque, nonessendoquesta laprima voltache lavoravocon loro,è andatotutto allasolitamaniera.Riescono acreare cosecosì belleperché tuttisi divertonomentre sigira. Lecose migliorivengono fuoriquando cisi diverte.
Sedovestedescrivereconunaggettivoognunodeiragazzidelcast,qualesarebbeeperché?
L:Di alcuni attori avevo solo una conoscenza superficiale, ma li ho trovati tutti bravi, piacevoli e disponibili. Sempre pronti a sopportare estenuanti ripetizioni, trucco, caldo e fatica senza battere ciglio.
E Francesco… è Francesco! Paziente, dolce, buffo, testardo, professionale ma mai supponente. Con lui ti senti a casa ovunque tu sia.
P:Un solo aggettivo per tutto il cast: STUPENDO! Perché non sei d’accordo?
No,no!Figuriamoci!Vivadiraccontarciunaneddotodalset?
L:Aneddoti? Tanti! Ti dico solo che quella crostata, caduta a terra una decina di volte, qualcuno, a fine riprese, l’ha anche mangiata!
P:Non sarebbe stato un peccato buttarla? Sevi sapere, Simona, che io fuori campo rompo le scatole a tutti quelli che invece sono in campo. Per esempio, quando Renato – il bravissimo Paolo Mazzini – si rivolgeva a me, fuori campo io, invece di dargli le battute, lo insultavo, gli mostravo le corna, il dito medio… Che poi – diciamocelo – se lo meritava. Non sta antipatico anche a voi Renato? Tornando alla crostata… la prima volta che abbiamo girato la scena, io ho detto «cassata» senza che nessuno se ne accorgesse, ma dopo il «buona la prima» ho dovuto confessare che per colpa mia andava rifatta.
Se vi è piaciuta questa, vi consiglio di dare uno sguardo anche a G&T Forum, dove troverete un’intervista altrettanto simpatica! 😉

Buona strada..
-Simo- ❤
Annunci