Raffinatezzaesimpatia,mescolateadartecongenioefollia:SaraèentratadidirittotraipersonaggipiùamatidiG&Tproprioperchéincarnalalealtàelabellezzadellaveraamicizia.AngelaMiriamCepponesiècalataallaperfezionenelruolodellaragazzaeccentricaeinapparenzafrivola,incuisensualitàespiritosiunisconoallacapacitàdiguardareoltregliinganni dicuilostessoGiuliosifascudo ediandaredrittaalcuoredeiproblemi.Nonsovoi,maiocredofermamentechesenzadileiG&Tnonsarebbestatolostesso.
Unbell’applausoadAngelaMiriamCeppone,lanostraincantatricedipappagalli!
Primadicominciare,preferisciAngelaoAngelaMiriam?
Vabene soloAngela.
Immagino tu sia conscia d’interpretare il ruolo più figo della serie… Ma c’è un lato di Sara che proprio non sopporti? O una sua azione che assolutamente non condividi?
Sara mi piace tanto, è molto simpatica. Diciamo che è l’amica con cui esci a divertirti e chiami per svagarti un po’. Sarebbe eccessivo dire che non sopporto qualcosa di lei. Forse mi piacerebbe che credesse di più nell’amore.
Non sappiamo nulla della famiglia di Sara… Senza fare spoiler sulla seconda stagione – ammesso che tu sappia qualcosa a riguardo –, che tipo di genitori credi abbia avuto? Si fa cenno alla figura della madre, ma l’impressione è che la “famiglia” che il tuo personaggio ha scelto, l’unica persona di cui si fida realmente, sia Giulio… Credi nelle “famiglie d’elezione” o pensi che l’unica, vera famiglia sia quella biologica?
Non ho mai pensato realmente alla famiglia di Sara. L’ho sempre vista molto indipendente. Per come l’ho immaginata io, era una studentessa fuori sede che poi è rimasta a vivere nella città dove stava studiando. Non penso abbia mai avuto un trauma famigliare, solo tanta indipendenza e determinazione a cavarsela da sola.
Per quanto riguarda Giulio… Sì, direi proprio che lui è la sua famiglia d’elezione, per lei è madre/padre/fratello. Ritengo che la “famiglia” siano quelle persone – o quella persona – che ti amano incondizionatamente, qualunque cosa tu faccia o qualsiasi scelta tu prenda, è l’unica cosa certa che si ha nella vita, e non sempre è quella biologica. C’è chi la trova in persone che non hanno il suo stesso sangue.
Un’altracosachehosemprepensatodelpersonaggiodiSaraèche,adispettodell’immaginedidonnatuttadunpezzocheproietta,siamoltoinsicura.Ladifficoltàadattaccarsiaglialtri,ilfattochesialaureataapienivotimasiaccontentidilavoretti,ècomesenonvolessemaideltuttomettersiingiocoperpauradelfallimentoÈsoloun’impressioneoèunasceltadisceneggiaturaconsapevole?
Perquantoriguardal’amore forseun po’dinsicurezzac’è, masenzaesagerare.Sara sidiverte elaspettoludico dellavita lepiaceparecchio. Èuna personafuori daglischemi, sevede qualcosadi troppotradizionalela rifugge,è piùforte dilei. Ilpensiero diuna relazionestabile lefa venirel’orticaria.Per quantoriguarda illavoro,invece, nonha ancoratrovato lasua strada.Le provatutte,cercando dicapire cosasia meglioper leie peril suofuturo.
RagionandodaSara,periltuomiglioreamicoavrestipreferitounfidanzatocome Matteo, chenonhaincertezzeriguardoallapropriasessualitàedèprontoavivereilsuoamoreconGiulioallalucedelsole(maancheatradirlo),oTommasoche,purcontuttelesuechiusureecontraddizioni,èlapersonapercuiGiuliohasemprenutritounindiscussotrasporto?
Parlandoda Sara,dico Tommaso:per Giulioè l’amoredi unavita. Sesi staparlando diAmore conla “A”maiuscola,una migliore amica nonpuò faraltro cheappoggiarequesto tipodi scelta.
So chehaiunapassioneperivolatili,inparticolareperipappagalli…
Sì,come no.Okay, ammettodi avereuna verafobia peri volatili,scappoaddiritturadai piccioni.

In moltescenehaidovutoposareinbiancheriaintima.Èstatoimbarazzante?
Comela maggiorparte delledonne, sonocomplessata enon mipiaccioassolutamente.Ma durantele ripresenon misono trovatain imbarazzo,anche perché,avendo fattoteatro finda piccolaed essendocresciuta inun ambienteartistico, hoimparato amettere daparte lemieinibizioni.Anche questofa partedel mestiere.
S’intuisce che tu ti sia divertita parecchio a lavorare con Francesco… Ma che differenza c’è tra il Francesco attore e compagno di set e il Francesco sceneggiatore e regista? EMatteo?
Sì, mi sonodivertitaparecchio,anche perchéil miopersonaggioera buffo.Eraimpossibilerestare serigirando lescene diSara. Versola finedelleriprese, ioe Francescoeravamoentrati atal puntoneipersonaggiche cicomportavamocome Giulioe Saraanche fuoridal set.Sia Francescoche Matteosono statimolto bravia equilibrarei lororuoli: sonostati siaguide cheamici prontia scherzareanche neimomenti piùduri delleriprese.
Che tipoèAngela?Quantoc’èditeinSara?
Angelaè unapersonavivace,solare, chenon puòstar maiferma, maanche unapersona moltoconcreta,alcune voltefin troppo.Qualcosa diSara c’è,non ilsuo rapportocon gliuominidaquel puntodi vistasiamol’opposto,ma laschiettezza ela capacitàdi vederesempre ilbicchieremezzo pienoSì, forsesono questele coseche ciaccomunano.
Descrivi con un solo aggettivo ciascuno dei tuoi colleghi
Francesco: Incoraggiante
Matteo:
Energetico
Valeria:
Forte
Moritz:
Puro
Anthony:
Giocherellone

Econ questaintervista siconcludeper orail nostroficcanasareattraverso ibuchi delleserrature dicasa G&T.Spero chela letturadi questiframmentidi vitasia statadivertente edemozionantecome, perme, loè statala scrittura. Per saperne di più su Sara, vi rimando, come sempre, a G&T Forum.
Nontemete, nonvi lasceremosoli alungo! Robagrossa bollein pentola…
Nel frattempo, godetevi questo piccolo grande video che Giulio e Tommaso hanno voluto regalarci!

Buona strada.

-Simo- 🙂

Annunci